giovedì 30 ottobre 2014

“Medioevo da (ri)scoprire” a Sant'Elpidio a Mare (FM)

Rivivere il Medioevo, rileggerne la storia nei suoi aspetti più accattivanti e meno noti. E, perché no?, sfatare anche alcuni miti duri a morire, come quello del suo oscurantismo e della sua arretratezza. E' questo lo scopo di “Medioevo da (ri)scoprire”, un ciclo di incontri organizzato a Sant'Elpidio a Mare (FM) che farà rivivere uomini e donne del nostro passato raccontandone gli aspetti della vita quotidiana.
Protagonista delle tre conferenze, rivolte al vasto pubblico, sarà Elena Percivaldi, medievista e saggista milanese, autrice di molti volumi tradotti anche all'estero e coordinatrice di manifestazioni storico-rievocative di importanza nazionale, da anni impegnata nella divulgazione storica. Con lei i rievocatori della Compagnia di Scherma antica Fortebraccio Veregrense, ormai presenza fissa e autorevole in tutte le più importanti manifestazioni a tema.
Le serate (tutte con inizio alle ore 21.30, ingresso libero) si terranno nella Chiesa di San Filippo e nella Basilica della Misericordia, due dei luoghi più suggestivi della città.
Il primo incontro, giovedì 13 novembre 2014, avrà come tema “I Longobardi: usi e costumi di un popolo”. La saggista, che al tema ha dedicato molti studi e coordina la parte scientifica tra gli altri dell'evento “Luglio Longobardo” che si tiene ogni estate a Nocera Umbra (Pg), ripercorrerà i momenti salienti dell'occupazione longobarda in Italia con particolare attenzione, dati archeologici e documentari alla mano, al territorio marchigiano. Saranno illustrati anche gli aspetti della loro vita materiale e l'eredità che hanno lasciato nel corso del tempo: dal loro rapporto con la religione alla lingua, dalle leggi alle usanze. Grazie alla presenza dei rievocatori di Fortebraccio Veregrense, sarà inoltre possibile vedere i longobardi “all'opera”, ammirarne l'abbigliamento e vedere riproduzioni di oggetti, monili, armi e gioielli riprodotti in maniera filologicamente corretta.
La seconda serata, giovedì 27 novembre 2014, ruoterà invece attorno alla presentazione de “La vita segreta del Medioevo”, penultima fatica editoriale della Percivaldi, uscito per i tipi di Newton Compton. Il volume, finalista al Premio Italia Medievale 2014, racconta gli aspetti meno conosciuti e più interessanti della vita dei nostri antenati: dalla spiritualità al sesso, dai momenti liberi alla tavola, dalla medicina al rapporto con la morte e con i terrori e i tabù del tempo.
Il terzo e ultimo incontro, giovedì 11 dicembre 2014, avrà infine come tema “Divertirsi nel Medioevo: giochi e passatempi”: si racconteranno i passatempi e i divertimenti di uomini, donne e bambini del passato e si scoprirà, documenti alla mano, che non erano poi così diversi... da quelli dei giorni nostri.
Il ciclo, voluto dall’Assessorato alla Cultura e dall’Assessorato al Turismo del Comune di Sant'Elpidio a Mare in collaborazione con la Compagnia di Scherma Antica Fortebraccio Veregrense e Perceval Archeostoria, gode del patrocinio culturale del mensile Medioevo e dell'Associazione Culturale Italia Medievale, due delle realtà più importanti e prestigiose nel campo della divulgazione storica.