sabato 31 gennaio 2015

Visite guidate gratuite dedicate a San Geminiano patrono di Modena

Statuta Civitatis Mutine, 1327. Codice membranaceo, San Geminiano
Una opportunità per conoscere meglio San Geminiano, e il suo rapporto con Modena, nel giorno della sua festa. Due visite guidate gratuite a tema a Palazzo dei Musei, dedicate alla figura del santo, per scoprire anche aspetti meno conosciuti della millenaria vitalità del culto del patrono della città.
Le organizzano i Musei civici di largo Porta Sant’Agostino a Modena, sabato 31 gennaio 2015. Per partecipare non occorre prenotare, basta presentarsi puntuali al ritrovo all’ingresso dei Musei civici, al terzo piano di Palazzo dei Musei, con due orari di partenza al pomeriggio: alle 16.30 e alle 17.30.

Vescovo di Modena nel IV secolo e patrono fin da epoca altomedievale, San Geminiano è stato nei secoli punto di riferimento non soltanto per la Chiesa locale, ma anche per il Governo cittadino, al punto che la sua figura è divenuta in diverse occasioni strumento di aggregazione della comunità locale e simbolo della città.

I reperti e le opere d'arte, fra tardo antico e barocco, che verranno presentate nel corso delle visite sono state selezionate con l'intento di proporre un percorso guidato che riunisce le testimonianze del contesto tardo antico in cui visse il santo, la tradizione agiografica, il rapporto tra il santo e la sua città, e le forme della devozione.

Gli itinerari proposti ripercorrono le tappe del legame plurisecolare istituitosi tra il santo patrono e la comunità cittadina, e per l'occasione sarà esposto anche l’antico sigillo della Comunità di Modena in cui il santo è raffigurato a cavallo come un cavaliere medievale.

I Musei civici sono visitabili, a ingresso gratuito, da martedì a venerdì dalle 9 alle 12; sabato e festivi, quindi anche il 31 gennaio, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.