mercoledì 4 settembre 2013

Medieval letters between document and fiction

È veramente Dante Alighieri l’autore della missiva a Cangrande della Scala? Le donne medievali scrivevano lettere o qualcuno le scriveva a loro nome? Sono autentici gli epistolari d’amore del Medioevo? Cosa c’è di vero e cosa di costruito nelle corrispondenze “ufficiali” che si sono tramandate? Quanto furono “risistemate” le testimonianze di Francesco Petrarca al momento della pubblicazione?
A queste ed a tante altre domande legate all’immenso universo epistolare del Medioevo e del Primo Umanesimo tenterà di rispondere il più grande convegno che sia mai stato organizzato in Italia sull’argomento, “Medieval letters between document and fiction”. Si terrà a Siena dal 9 all’11 settembre 2013 per iniziativa del Centro di studi comparati del dipartimento di filologia e critica delle letterature antiche e moderne, del Centre for medieval literature anglodanese (Odense-York) e dell’Università “Suor Orsola Benincasa” di Napoli.
Oltre quaranta studiosi di una quindicina di nazionalità diverse, dagli Stati Uniti all’Australia, dal Regno Unito alla Germania, dalla Spagna all’Ungheria, si riuniranno in nove sessioni per esplorare, attraverso casi esemplari, la storia delle corrispondenze dall’Alto Medioevo alla corte carolingia, dall’invenzione dell’“ars dictaminis”, cioè della tecnica epistolare usata negli uffici comunali, papali e imperiali nel XII secolo, alla riscoperta umanistica della comunicazione classica. Previsti approfondimenti e tavole rotonde su casi di attribuzione discussa, come appunto il documento del “Sommo poeta”, le 113 “Epistolæ duorum amantium” trovate nel 1974 a Troyes, le testimonianze femminili e soprattutto molte scoperte recenti di manuali di epistolografia e raccolte di lettere del XII e XIII secolo, contenenti testi considerati preziosissimi e finora inediti, che riguardano personalità storiche italiane ed europee, come i conti Guidi o l’imperatore Federico I, i monaci camaldolesi o i poeti della Scuola siciliana. Una miniera di testi la cui attendibilità è tutta da verificare e la cui ricaduta sulla ricostruzione storica si annuncia importante.
Programma completo in formato PDF, clicca qui !