martedì 1 aprile 2014

"Orvieto al tempo dei Papi" sabato 12 aprile il convegno

Nell'ambito delle celebrazioni e manifestazioni culturali programmate ad Orvieto (TR) in occasione del biennio giubilare 2013/2014 a ricordo del 750° anniversario del Miracolo Eucaristico di Bolsena (1263) e della Bolla “Transiturus” di Papa Urbano IV che istituì la Festa del Corpus Domini (1264), sabato 12 aprile 2014 nella Sala dei Quattrocento del Palazzo del Capitano del Popolo si terrà il convegno dal titolo “Orvieto al tempo dei Papi” promosso dall'Amministrazione Comunale.
Il convegno, coordinato dal Presidente del Consiglio Comunale, si aprirà alle ore 10 con i saluti del Sindaco di Orvieto, del Vescovo Diocesano Mons. Benedetto Tuzia e del Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto Vincenzo Fumi.
Seguiranno gli interventi della Prof.ssa Maria Teresa Gigliozzi su “Le dimore storiche dei Papi ad Orvieto” e del Prof. Attilio Bartoli LangeliLe corti papali in Orvieto”.
Al Prof. Francesco Scoppola Direttore Beni Culturali e Paesaggistici dell'Umbria e al Prof. Fabio De Chirico Soprintendente per i Beni Storici Artistici dell'Umbria è affidata invece la “Presentazione delle copie delle statue di Papa Bonifacio VIII da ricollocare su Porta Maggiore e Porta Soliana”.
Il convegno intende indagare uno spaccato significativo della storia orvietana attraverso le corti più importanti che animarono un lungo periodo di presenze di Papi ad Orvieto.
Si comincia da Papa Alessandro IV (1157) a cui si deve il riconoscimento del governo locale, passando per Urbano IV, Martino IV (1281), Niccolò IV (o Nicola - 1290) a cui è legata la posa della prima pietra del Duomo e l'inizio della edificazione nel 1291; fino a Bonifacio VIII che nel 1300 istituì il Giubileo come manifestazione dello spirito religioso, e a Clemente VII (1527, anno dell'inizio della costruzione del Pozzo di San Patrizio, terminata nel 1547).
Non meno importanti le dimore papali: da Palazzo Soliano / Palazzo Papale, al Palazzo dei Sette, al Palazzo del Popolo.
Il convegno, è anche l'occasione per presentare al pubblico le due copie delle statue di Papa Bonifacio VIII che verranno installate prossimamente sulle porte urbiche della città di Orvieto: Porta Soliana e Porta Maggiore, dove le statue originali furono collocate per molti anni.
Nei primi mesi del 2000, esse vennero smontate e restaurate per essere esposte a Roma in occasione della grande mostra Bonifacio VIII e il suo tempo. Anno 1300 il primo Giubileo allestita a Palazzo Venezia in occasione del Giubileo del nuovo Millennio, mostra che ricostruiva per la prima volta il fermento culturale e artistico della Roma medievale al tempo del primo Giubileo indetto da Bonifacio VIII il 22 febbraio del 1300. Delle opere d'arte provenienti da Orvieto, in quella mostra venne esposta anche la “Madonna” di Arnolfo di Cambio, parte del monumento funebre del Cardinale De Braye custodito nella Chiesa di San Domenico.
Dopo quella mostra evento di Roma, le due statue originali di Papa Bonifacio VIII (è acefala da prima del 1960 quella di Porta Soliana) sono state custodite fino a due anni fa presso la Chiesa di San Francesco; oggi, invece, sono musealizzate e custodite nella sezione Civica del Museo Claudio Faina di Orvieto.