martedì 15 luglio 2014

Giornate Medioevali di San Marino

Pronti a rituffarsi nella storia con le Giornate Medioevali di San Marino, distribuite - secondo una formula che si è rivelata vincente - in due weekend a partire da sabato 19 e domenica 20 luglio e poi quello successivo, da venerdì 25 a domenica 27 luglio 2014. Sulla scia dei buoni risultati ottenuti nel 2013 in termini di presenze, le premesse per fare bene ci sono anche quest'anno: un progetto valido, su cui lo Stato ha tanto investito e “che si affida a forze tutte sammarinesi – fa notare il Segretario per il Turismo - ricreando un prodotto tutto nostro”. In qualità di regista, Philippe Macina riprende le redini della manifestazione dopo quattro anni, garantendo un programma ancor più ricco di animazione con un migliaio di figuranti, accampamenti che fanno del centro storico, un parco tematico medievale a cielo aperto. Oltre alla fondamentale partecipazione dei gruppi storici sammarinesi - Balestrieri; I Fanciulli e la Corte di Olnano e la Compagnia dell'Istrice impegnati in scene di vita medievale alla Prima Torre; il gruppo Arte e Mestieri di Montegiardino, la Cerna dei Lunghi Archi - tra le novità spicca la presenza di un gruppo di arcieri ungheresi nel primo weekend; e nel secondo, l'allestimento del Tunnel del Terrore che si dipanerà lungo Contrada Santacroce all'imbrunire. Cava dei Balestrieri e Parcheggio 6, i due punti di riferimento per gli spettacoli. Come sempre, menù medievali proposti da 16 ristoranti e pacchetti soggiorno accattivanti proposti dal Consorzio San Marino 2000. "Nonostante i minori finanziamenti – sostiene il Direttore dell'Ufficio del Turismo, Gloria Licinii – il livello della manifestazione è comunque altissimo". Durante le Giornate Medioevali, inoltre, i Musei e Palazzo Pubblico rimarranno aperti, segno di totale coinvolgimento con l'iniziativa. Dal Segretario Lonfernini anche un ringraziamento alle Aziende dei Servizi, dei Lavori Pubblici e a tutto il personale dell'Ufficio del Turismo per il grande lavoro svolto nell'organizzazione dell'evento.