mercoledì 4 novembre 2015

"Trino e il Monferrato di pianura" alla Biblioteca Civica di Trino (VC)

Sarà dedicato ai rapporti tra il Comune di Trino e il Marchesato di Monferrato l’incontro Trino e il Monferrato di pianura, che si terrà presso la Biblioteca Civica, via Andrea Irico n. 6, Trino (VC), sabato 7 novembre 2015 con inizio alle ore 15,00.
L’appuntamento è organizzato dal Circolo Culturale “I Marchesi del Monferrato”.
L’incontro sarà aperto dai saluti ufficiali cui seguiranno gli interventi di Roberto Maestri, Walter Haberstumpf, Pierluigi Piano.
Il territorio di Trino fu il luogo dove ebbe origine il potere di Aleramo, fondatore dell’omonima dinastia che per secoli governò il Monferrato; l’abbazia di Lucedio rappresentò il sepolcreto dei Marchesi; i Trinesi furono protagonisti delle gloriose vicende nel Mediterraneo Orientale (Terrasanta e Impero Bizantino) al fianco dei Marchesi di Monferrato; nel 1305 il parlamento di Monferrato, riunito in Trino, stabilì l’arrivo della nuova dinastia marchionale, quella imperiale dei Paleologi che, da Costantinopoli, giunse a governare il Monferrato per 230 anni; l’umanesimo in Monferrato fu particolarmente florido anche grazie al ruolo dei tipografi trinesi; sotto il governo dei Gonzaga, duchi di Mantova e di Monferrato, la piazzaforte di Trino rappresentò una degli avamposti più importanti a difesa dell’espansionismo sabaudo.
Alla luce delle considerazioni espresse appare evidente il ruolo cruciale di Trino nella storia – durata oltre sette secoli – del Marchesato di Monferrato; appare altresì evidente l’importanza che questa storia sia riscoperta, diventando anche un’occasione per favorire flussi turistici sul territorio attraverso un progetto pluriennale di valorizzazione, per la cui realizzazione il Circolo Culturale “I Marchesi del Monferrato” offre la propria esperienza per svolgere un ruolo di coordinamento tra i soggetti, non solo culturali, coinvolgibili.
L’incontro “Trino e il Monferrato di pianura” rappresenta quindi l’occasione per annunciare il prossimo piano triennale (2016-2018) d’iniziative in ambito culturale, turistico ed enogastronomico; un piano valorizzato dall’apertura della nuova sede operativa della nostra Associazione.
Ingresso libero.