lunedì 12 ottobre 2015

Medioevo in Libreria 2015-2016, prima giornata

L’Associazione Culturale Italia Medievale è lieta di invitarvi alla prima giornata della XIV edizione di Medioevo in Libreria, dedicata quest’anno al tema del “Medioevo al femminile”, che si svolgerà sabato 17 ottobre 2015 con il seguente programma: 
Ore 11,00: Milano e il Medioevo della santità: Visita guidata alla Cripta di San Giovanni in Conca. Costo: 5 euro. Ritrovo davanti all’ingresso in Piazza Giuseppe Missori. A cura di Mauro Enrico Soldi.
Nel pomeriggio presso il Civico Museo Archeologico di Milano, ingresso da via Nirone, 7:

Ore 15,30: Medioevo Movie. In Viaggio nel Medioevo. A cura di Italia Medievale 
Ore 15,50: Saluti della dott.ssa Donatella Caporusso, direttore del Museo Archeologico di Milano. 
Ore 16,00: Francesca Vaglienti, Università degli Studi di Milano: Scorci di quotidianità al femminile nella Milano tardo medievale. Francesca Vaglienti è nata ad Aosta (1965), è ricercatore confermato di Storia Medievale presso l’Università degli Studi di Milano (Dipartimento di Studi Storici), dove si è laureata in Storia nel 1991 (relatore Giorgio Chittolini). Ha conseguito il Dottorato di Ricerca nazionale in Storia Medievale nel 1997. Dal 2007 è professore aggregato, titolare del corso di Storia Medievale per Scienze dei Beni Culturali dell’Università degli Studi di Milano e, dal 2013, detiene l’insegnamento di Esegesi delle fonti per l’Archeologia Medievale presso la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici del medesimo Ateneo, dove, dal 2011 al 2014, è stata co-titolare del corso di Storia delle Donne e dell’Identità di genere.
Ha collaborato con l’«Archivio Storico Ticinese», il Dizionario Biografico degli Italiani, il Dizionario Biografico delle Donne Lombarde, il Lexikon des Mittelalters, il Dizionario dei giuristi italiani. È membro della Società Storica Lombarda, del Collegio docenti del Dottorato di Ricerca in Storia dell’Università degli Studi di Milano e del Dottorato in Medicina e Scienze Umane dell’Università degli Studi dell’Insubria.
Da tempo impegnata in ricerche sull’esercizio e la dialettica del potere nelle corti tardo-medievali, studia i fenomeni sociali e politici della Lombardia tra Medioevo e Rinascimento, integrando l’utilizzo delle fonti storiche tradizionali con quelle archeologiche, antropologiche e artistiche. Attualmente si sta dedicando all’analisi e all’edizione dei Registri dei Morti della città di Milano (1452-1695), in una ricerca multidisciplinare, svolta in collaborazione con l’Unità di Statistica Medica, Biometria e Bioinformatica del Dipartimento di Scienze Cliniche e di Comunità e il Laboratorio di Malattie Infettive dell’Università di Milano presso l’Ospedale Luigi Sacco, che confronta le testimonianze documentarie con i dati risultanti dalle analisi dei resti umani rinvenuti di recente nel Sepolcreto Grande dell’Ospedale Maggiore (1473-1695).
È, inoltre, responsabile dei progetti per la valorizzazione del patrimonio storico-culturale rappresentato dal complesso monumentale dell’antica Ca’ Granda e della sua apertura alla fruizione pubblica.
Autrice di numerosi articoli, di recente ha curato la pubblicazione del volume miscellaneo La popolazione di Milano dal Rinascimento. Fonti documentarie e fonti materiali per un nuovo umanesimo scientifico, Edizioni Biblioteca Francescana, Milano 2013.