mercoledì 7 ottobre 2015

Musica Avvolgente. Presentazione a Rieti

In occasione della manifestazione Nazionale “Domenica di carta. La cultura è apertura” l’Archivio di Stato di Rieti, d’intesa con il Reate Festival, ha organizzato per domenica 11 ottobre 2015 alle ore 17,00, presso l’Archivio di Stato di Rieti,  la presentazione del volume MUSICA AVVOLGENTE Frammenti liturgico-musicali dell’Archivio di Stato di Rieti e dell’Archivio Storico Comunale di Casperia, riguardante le partiture musicali del XI-XVI secolo conservate presso l’Istituto reatino e presso l’archivio comunale di Casperia (RI). Si tratta di testimonianze straordinarie con una vicenda particolarissima.
Tali documenti essendo redatti su pergamena e quindi particolarmente robusti, nel corso del XV-XVI secolo, in seguito al deterioramento complessivo dei codici che li contenevano, vennero utilizzati per realizzare copertine per i protocolli notarili con la parte scritta rivolta all’interno e quindi non visibile. Nei laboratori dell’Archivio di Stato di Rieti si è avviata una lunga operazione di recupero e restauro di queste testimonianze che avvolgevano i documenti notarili (da qui il titolo Musica Avvolgente)  che sono poi stati studiati e catalogati da due illustrissimi nomi del settore come Giacomo Baroffio  professore di Paleografia musicale medievale e Storia della musica medioevale  in numerose università italiane come Milano, Roma. Trieste, Pavia ecc. e membro della redazione dei Monumenta Monodica Medii Aevi (Bärenreiter – Kassel) di Plainsong and Medieval Music (Cambridge), e Nicola Tangari professore di Storia della musica dell’Università di Cassino, di  Informatica applicata ai beni musicali presso la Facoltà di Beni Culturali dell’Università di Lecce, nonché di Musicologia e Bibliologia liturgica presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma. La mostra, di cui il libro presentato ne è il catalogo, è stata curata  da Chiara Bianchetti.
Alla manifestazione parteciperanno anche Mauro Tosti Croce, Soprintendente Archivistico per il Lazio e Roberto Lorenzetti, direttore dell’Archivio di Stato. Alcuni dei frammenti presentati saranno eseguiti dal Coro Polifonico Orpheus diretto dal Maestro Francesco Carrias. La manifestazione è organizzata in collaborazione con il Reate Festival che per le ore 21, ha organizzato un concerto d’organo preso la chiesa di San Domenico  da parte del maestro Simone Stella che userà ovviamente il magnifico organo Dom Bedos-Roubo. Particolarmente soddisfatto il direttore dell’Archivio di Stato Roberto Lorenzetti che ha inteso sottolineare come, malgrado le enormi difficoltà finanziarie che investono il mondo dei beni culturali, non escluso l’istituto da lui diretto a Rieti, si è riusciti a portare a compimento un’opera di grande qualità scientifica che mette a disposizione del mondo degli studiosi una parte significativa del patrimonio documentario conservato a Rieti.