martedì 8 marzo 2016

L’Inner Wheel sulle orme dei Longobardi

Un convegno e una serie di visite guidate per scoprire la grande eredità e le preziose testimonianze che i longobardi hanno lasciato nel territorio di Spoleto e che ormai sono parte del patrimonio dell’umanità dell’Unesco. È quanto si propone la manifestazione “L’Inner Wheel sulle orme dei Longobardi”, da venerdì 11 a domenica 13 marzo 2016, in continuità – spiega la Presidente della sezione Inner Wheel di Spoleto Simona Calai Granelli – con il Progetto Europeo e nata dalla stretta collaborazione tra rete dei beni longobardi e Inner Wheel per la valorizzazione del patrimonio longobardo.
L’iniziativa è stata organizzata dal club Inner Wheel di Spoleto, con il patrocinio del Comune di Spoleto e di Campello e della Regione Umbria, con il contributo scientifico del Centro Studi sull’Alto medioevo, dell’Associazione Italia Langobardorum e del coinvolgimento didattico delle scuole superiori e medie di Spoleto e l’apporto della Casa di Reclusione di Maiano.
Prima del convegno, è prevista, venerdì 11 marzo una visita guidata al Tempietto del Clitunno alle 16.15 e alle 18,00 visita esclusiva al Parco delle Fonti del Clitunno.
Sabato 12 marzo dalle ore 9.30 visita guidata alla Basilica di San Salvatore e alle 11,00 visita guidata ai mosaici di Palazzo Mauri a cura della dottoressa Livia Nocchi. Nel pomeriggio alle ore 15.30 l’inizio del convegno sulla “Spoleto Longobarda” a Palazzo Mauri che prevede, dopo i saluti del Presidente I.W di Spoleto Simona Calai Granelli, del Presidente del Consilgio Nazionale Maria Gabriella Botigelli Ceriani e della governatrice del distretto 209 Daniela Soderi Vitali, vari interventi. Si comincia con la dott.ssa Luisa Vinciguerra, membro del Comitato Promotore del Progetto “Sulle Orme dei Longobardi” con un intervento dal tiotlo “Sulle Orme dei Longobardi in Europa tra Storia e Attualità”. Relazionerà sugli aspetti della storia longobarda a Spoleto il Prof. Nicolangelo D’Acunto, Ordinario di Storia Medievale dell’Università la Cattolica. L’Archietto Giorgio Flamini dell’Associazione Italia Langobardorum parlerà di “Segni e Disegni Longobardi”. La conclusione degli interventi è affidata al Prof. Roberto Segatori, Ordianrio di Sociologia dell’Università di Perugia sull’uso della Storia nella costruzione dell’identità spoletina. Al termine visita alla Mostra “I longobardi visti dai ragazzi” a Palazzo Mauri. Seguirà una cena conviviale, a tema longobardo, durante la quale è prevista una performance di Diletta Masetti. Poi saluto della Past Presidente Internazionale Gabriella Adami Tralascia e della Governatrice del Distretto 206 Donatella Nicolich Polizzi, presidente del Club Brescia Nord Nevia Piccoli Clapci e formalizzaione del Contattio tra i Club di Spoleto e Brescia Nord.
Domenica 13 marzo visita guidata alla Rocca Albornoziana e al museo del Ducato, poi messa in cattedrale e pranzo di saluto finale. Performance Fara Longobarda, Ducato di Spoleto VII-VIII secolo, ForteBraccio Veregrense (AP).
Per informazioni e iscrizioni contattare la segreteria di Spoleto entro il 9 marzo tramite l’email: beatricemili9@gmail.com.