lunedì 29 settembre 2014

XXIV Edizione di Castelli Aperti del Friuli Venezia Giulia

Castello di Villalta
È ormai uno degli eventi più attesi dell’autunno: sabato 4 e domenica 5 ottobre 2014 torna Castelli Aperti. Grazie all’attività del Consorzio per la Salvaguardia dei Castelli Storici del Friuli Venezia Giulia, questa è la 24° edizione della manifestazione che non ha mai smesso di attirare il pubblico sempre più numeroso di chi ama storia, tradizione e fascino antico di questi luoghi.
Sono 17 le residenze storiche che aprono le porte e che coinvolgono tutte le quattro province della Regione: a Trieste il Castello di Muggia, a Gorizia il Castello di San Floriano del Collio e il Castello di Spessa di Capriva, nel pordenonese saranno Palazzo Panigai-Ovio di Pravisdomini e il Castello di Cordovado, mentre in provincia di Udine il Castello di Arcano (Rive d’Arcano), il Castello di Prampero di Magnano in Riviera, il Castello di Villafredda di Tarcento, il Castello di Villalta (Villalta di Fagagna), Casaforte La Brunelde di Fagagna, Palazzo Steffaneo Roncato a Crauglio di S. Vito al Torre, Rocca Bernarda a Ipplis di Premariacco, il Castello di Cassacco, il Castello di Susans a Majano, Palazzo Romano di Manzano, Villa D’Attimis a Strassoldo di Soffumbergo e Villa Kechler de Asarta a Fraforeano di Ronchis. Castelcosa che doveva essere la 18^ dimora ad aprire, purtroppo non può aderire alla manifestazione per motivi di famiglia dei proprietari.
Ogni “castellano” decide in base alla propria sensibilità ed al proprio gusto cosa offrire ai visitatori: ecco allora che le dimore ospiteranno maestri artigiani del territorio, esposizioni e mostre d’arte, speciali degustazioni, presentazioni di libri.

La novità di questa edizione è Villa Kechler de Asarta le cui origini seguono la storia del Feudo di Fraforeano concesso dal patriarca di Aquileia ai Conti di Varmo. Attualmente è di proprietà della famiglia Kechler che l’ha ricevuta in eredità dai de Asarta, illustre famiglia spagnola trasferitosi in Italia intorno al 1700. Da non perdere il magnifico parco della villa che, su una superficie di quasi 3 ettari, si sviluppa attorno a un piccolo lago con 2 isolotti e costeggia in parte l’argine del Tagliamento.
Castello di Cordovado
Si rinnova anche l’appuntamento con il concorso fotografico “Castelli Aperti”: per partecipare è sufficiente inviare le immagini degli esterni dei castelli (aderenti alla manifestazione) alla mail info@consorziocastelli.it entro domenica 12 ottobre. Le migliori 10 foto scelte dal Consorzio saranno condivise sui canali social in modo da essere votate dal pubblico: gli autori delle tre immagini vincitrici saranno invitati a visitare la sede del Consorzio nella Torre di Porta Aquileia a Udine dove verrà loro consegnata in omaggio una serie di volumi a loro scelta tra quelli disponibili pubblicati dal Consorzio.
Le visite partono all’inizio di ogni ora; alcuni castelli saranno visitabili solo domenica, altri sia sabato pomeriggio che domenica con il seguente orario: domenica mattina alle 10, 11, 12, sabato alle 15, 16, 17 e 18 e domenica pomeriggio ogni ora dalle 14 alle 18.
L’ingresso, comprensivo di visita guidata, è di 7 euro per ogni castello, ridotto (3,5 euro) per i ragazzi dai 7 ai 12 anni. Sul sito del Consorzio www.consorziocastelli.it è possibile verificare orari e aperture delle singole dimore e scaricare il programma completo delle due giornate. Si può inoltre contattare la segreteria per prenotare per gruppi superiori a 20 persone (tel. 0432-288588 da lun. a ven. 9-13; visite@consorziocastelli.it).