giovedì 24 settembre 2015

"San Bonfilio. Monaco, vescovo, eremita tra storia e culto nel IX centenario della morte (1115-2015)"

Venerdì 25 e sabato 26 settembre 2015, presso la Diocesi di Macerata, nel comune di Cingoli (MC) si terrà il convegno di studi dal titolo "San Bonfilio. Monaco, vescovo, eremita tra storia e culto nel IX centenario della morte (1115-2015)".
San Bonfilio, patrono di Cingoli, nacque ad Osimo (AN) nel 1040 dalla nobile famiglia de' Bonfili. In giovane età si ritirò nel monastero benedettino di S. Maria di Storaco presso Filottrano (AN). Per la sua preparazione religiosa e la vita esemplare fu eletto, nel 1070, vescovo di Foligno. 
Nel 1096 aderendo all'appello del Papa Urbano partecipò alla crociata e partì per la Terra Santa dove rimase fino al 1104, oltre il tempo stabilito.
Per lungo tempo mancarono sue notizie e i folignati, credendolo morto, elessero il suo successore episcopale. Tornato dalla Terra Santa rinunciò alla diocesi e si ritirò nel monastero di Storaco dove fu eletto abate.
Per il suo ardore e spirito riformatore ebbe dei contrasti con la comunità di Storaco; decise pertanto di andarsene e trascorrere la sua vita di penitenza e orazione nella piccola chiesa di S. Maria di Fara presso Cingoli. Passò la restante parte della sua vita nella preghiera, nel digiuno e diffondendo la parola di Dio fra i cingolani. Morì in quel luogo solitario il 27 settembre 1115.