venerdì 10 luglio 2015

Rievocazione Storica "Le Chiavi di Napoli" a Cancello Scalo (CE)

Far rivivere la storia che ha permeato la Valle di Suessola nei secoli: è questa la mission della quarta edizione del Festival delle Corti. Abiti, cibi, musiche e scenari prendono forma nelle rievocazioni storiche, spaziando dall'epoca romana al Medioevo, per raccontare le vicende che hanno caratterizzato il nostro territorio e di cui conserviamo tutt’oggi le tracce.
Dopo aver guidato i partecipanti tra gli accampamenti del Console Marcello, ambientati nel Parco Archeologico di Suessula, Fatti per Volare, in collaborazione con l’Archeoclub di Acerra, domenica 12 luglio 2015 li condurrà all’età medievale.
I fatti narrati sono quelli della consegna delle chiavi di Napoli a Manfredi lo Svevo, avvenuta nel 1255 presso la chiesa di San Pietro in Vinculis a Cancello, oggi distrutta. Lo scenario perfetto per questa rievocazione storica, non poteva che essere il castello federiciano che domina la collina di Cancello e tutta la Valle di Suessola, adeguatamente allestito per l’occasione, per far rivivere allo spettatore l’atmosfera magica, affascinante e misteriosa dell’epoca.
Protagonisti della serata saranno Manfredi lo Svevo, la sorellastra Margherita di Svevia e il suo sposo Tommaso II d’Aquino, a cui si deve la costruzione del Matinale.
Per intrattenere i più piccoli verranno allestiti dei laboratori di libri pop-up, di orologi solari e di incisione, ispirati alle vicende raccontate. Non mancheranno i giochi antichi, a cui tutti potranno prendere parte e gruppi musicali che si esibiranno in musiche e danze medievali con strumenti provenienti dal passato. Per prendere fiato dopo la passeggiata lungo i tornanti della collina e dopo la visita guidata al castello, al seguito di storici e archeologi, verranno serviti cibi e bevande tipici dell’epoca medievale, da gustare al tramonto quando la valle di Suessola, Napoli e il profilo di Capri si tingono di rosa.
I protagonisti delle vicende, seguiti da un corteo storico arricchito da banditori, muoveranno da via Castello, alle pendici della collina di Cancello, alle 11.00 e alle 17.00, per guidare i partecipanti fino al Matinale, trasformato per l’occasione nel suggestivo palcoscenico della nostra storia.